© ΑΠΑΓΟΡΕΥΕΤΑΙ η αναδημοσίευση και αναπαραγωγή οποιωνδήποτε στοιχείων ή σημείων του e-περιοδικού μας, χωρίς γραπτή άδεια του υπεύθυνου π. Παναγιώτη Καποδίστρια (pakapodistrias@gmail.com), καθώς αποτελούν πνευματική ιδιοκτησία, προστατευόμενη από τον νόμο 2121/1993 και την Διεθνή Σύμβαση της Βέρνης, κυρωμένη από τον νόμο 100/1975.

ΘΕΜΑΤΙΚΑ ΕΝΘΕΤΑ. Ό,τι νεότερο εδώ!

Σάββατο, 9 Μαΐου 2015

Ο Marco Nereo Rotelli με "Φως" μωσαϊκών στη Βενετία για μιαν έκθεση-προσευχή



Venezia (askanews) - Un luogo antico e per certi versi segreto, lontano dalle rotte principali battute con determinazione dai protagonisti del mondo dell'arte che convergono su Venezia nei giorni di inaugurazione della Biennale. Marco Nereo Rotelli, artista nato proprio nella città lagunare, ha scelto infatti di esporre in una storica fornace del vetro a Canareggio, utilizzando una tecnica antica, lui abituato anche a spettacolari opere ad alto contenuto tecnologico, come il mosaico.

"A me interessa questo passaggio della parola in un'altra materia - ci ha detto - quindi passo dall'uso dei laser e della tecnologia per le grandi installazioni, all'uso di queste piccole tessere in mosaico, che per me poi rappresentano Venezia, rappresentano Bisanzio".

Come sempre la ricerca artistica di Rotelli prevede il confronto con il tema della luce - da qui il titolo Light della mostra - e con la parola, nelle le sue infinite possibilità. Che ora trovano sia una dimensione più ridotta, sia un compagno di viaggio.

"Direi - ha aggiunto Rotelli - che questa mostra è quasi come una preghiera, in un momento in cui Venezia esplode di grandi eventi a me è interessato molto invece recuperare un luogo come questo che fa parte dell'antica storia veneziana, perché questa fornace è l'ultima fornace in mosaico che c'è a Venezia e ho voluto esporre con Lucio Orsoni che è l'ultimo grande mosaicista veneziano".

Nello spazio espositivo di Orsoni le opere si guardano, specchiandosi ciascuna nelle tessere vitree delle altre. E a pochi metri si distanza la fornace continua a lavorare e a ricordarci che a volte il contemporaneo passa anche dal recupero del passato e delle sue tecniche. Senza dimenticare che decidere di confrontarsi con la tradizione del mosaico in una città come Venezia vuol dire anche avere un certo coraggio.

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Follow by Email

Παρουσιάστηκε σφάλμα σε αυτό το gadget

Οι πιο αναγνώστες μας Αναγνώστες

Related Posts with Thumbnails